Il secondo appuntamento del ciclo “Maestri del ‘900” è previsto per il prossimo 2 febbraio, alle 14:30, presso il Caffè Letterario del Liceo Gioia.
L’incontro (relatrice Cristina Bonelli, in dialogo con Matteo Sozzi) sarà dedicato all’attualità del pensiero di Simòn Rodrìguez.
Rodrìguez (1769-1854) è stato un pedagogista, filosofo e insegnante venezuelano. Influenzato dalle tesi illuministiche di Rousseau, si è impegnato per garantire pari opportunità d’istruzione a tutti i bambini, a partire dagli esclusi (meticci, neri e indios). Tra i suoi alunni si ricorda Simón Bolívar, patriota e rivoluzionario venezuelano.
Rodríguez ci ha lasciato non solo un’opera, ma anche l’esempio di un’avventura (di scuola, di vita, di scrittura, di erranza, di impegno, di pensiero) e l’impronta di un carattere audace, irriverente, contradditorio, indisciplinato, instancabile. Una lezione di grande attualità, per fare/inventare scuola in tempi difficili. LOCANDINA